Catégories
Informazioni

L'agente di talenti e il co-fondatore di Lollapalooza Marc Geiger prevedono che i concerti non torneranno fino al 2022

Uno dei massimi dirigenti del settore del concerto ritiene che la musica dal vivo non tornerà completamente fino al 2022.

Marc Geiger, ex capo della musica globale dell'agenzia di talenti William Morris Entertainment e co-fondatore di Lollapalooza, ha fatto la previsione sorprendente durante un'apparizione su Il podcast di Bob Lefsetz. Alla domanda quando pensava che i concerti sarebbero tornati nell'era di COVID, Geiger ha risposto: "Secondo la mia modesta opinione, sarà il 2022".

Secondo la stima di Geiger, "Ci vorrà molto tempo prima, quello che chiamo, l'economia germafobica viene lentamente uccisa e sostituita dall'economia della claustrofobia – è allora che le persone vogliono uscire e andare a cena e avere la propria vita, andare a festival e spettacoli ".

"È il mio istinto, ci vorrà un po 'perché gli eventi di super-diffusione – sport, spettacoli, festival, ecc. – non andranno troppo bene quando il virus è presente", ha aggiunto Geiger.

Geiger ha affermato che ci sono "probabilmente 20" blocchi da superare prima che la musica dal vivo possa tornare. "Il virus e la malattia sono uno, spaziatura e densità" sono un altro, ha spiegato. Un terzo, ha osservato Geiger, sarà l'assicurazione e la responsabilità. "Con (COVID), c'è una responsabilità infinita", ha detto, osservando i luoghi di sfida e i promotori dovranno affrontare nel trovare un assicuratore disposto a coprire i loro eventi.

Pertanto, Geiger ritiene che "i prossimi sei mesi potrebbero essere più dolorosi degli ultimi sei mesi, e forse i prossimi sei mesi lo sono ancora di più".

Se la musica dal vivo viene chiusa per così tanto tempo, è più indispensabile che mai supportare organizzazioni come la National Independent Venue Association, che sta lavorando per garantire assistenza finanziaria a lungo termine per locali indipendenti. (Senza di essa, affermano che il 90% delle sedi deve affrontare una chiusura permanente.)

Prendi anche in considerazione la possibilità di donare ad organizzazioni di beneficenza come COVID-19 Artist Relief Fund, Sweet Relief e Artist Relief Project di MusiCares, che stanno fornendo assistenza finanziaria a musicisti indipendenti. Qui a Conseguenza del suono, stiamo donando una parte di tutto il ricavato dal nostro negozio Web a MusiCares, quindi procedi e ritira una maschera o una maglietta.

Di seguito, ascolta l'intervista completa di Geiger a Lefsetz. Tocca anche le sfide economiche che devono affrontare l'industria musicale, inclusa la proposta di Live National di modificare i contratti di prenotazione di talenti.

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *