Catégories
Informazioni

Come ottenere il tono di chitarra Fuzz del fondatore di Pink Floyd Syd Barrett

Per i chitarristi e gli appassionati, nessuna band offre più tradizione e mistica di Pink Floyd. La band ha ampliato gli orizzonti sonori della musica rock con i loro lunghi arrangiamenti esplorativi di chitarra elettrica e l'uso pionieristico dell'elettronica. Non sorprende che gran parte del mondo accademico tecnico circonda il chitarrista Dave Gilmour, il cui rig è stato sezionato e analizzato innumerevoli volte nel corso degli anni.

Detto questo, l'affinità della band per la sperimentazione della chitarra è iniziata con il cantante / chitarrista originale e il membro fondatore Syd Barrett, che l'opus fuzz di forma libera "Interstellar Overdrive" ha spianato la strada a forte psicopatia, noise rock e alla liberazione della chitarra elettrica.

Molte delle canzoni e dei riff di chitarra di Barrett del suo periodo in Pink Floyd portano l'estetica dello psic pop britannico prevalente alla fine degli anni '60. Come autore di melodie di talento, le sue canzoni hanno ami per giorni. Ma era anche ossessionato dalla chitarra come una trama musicale – un'idea di produzione futuristica all'epoca – insaponando il suo tono di chitarra in sfocato saturo.

La rarità "Vegetable Man" è un passo distorto distorto che accenna al grunge, ben oltre quando è stato registrato nel 1967. "Astronomy Domine" diventa un paesaggio sonoro letteralmente spaziale dietro le strisce di squilli di chitarra. Queste canzoni trattano la chitarra come uno sfondo tonale, quasi in modo cinematografico, piuttosto che come mezzo grezzo per fornire accordi e struttura di canzoni come altre band di beat britanniche e il rock'n'roll del tempo.

Anche se i Pink Floyd passerebbero a grandiose vette commerciali e artistiche senza Barrett, il leader e il cantautore originali della band cambiarono per sempre il corso della musica per chitarra elettrica. Le sue inclinazioni a sfidare le convenzioni del suo strumento possono ora essere viste come profetiche.

A portata di mano di Barrett c'erano alcuni simpatici Fender Telecaster e decadenti amplificatori britannici. Fortunatamente, i circuiti moderni e alcuni pedali clone convincenti hanno reso più facile replicare quei toni. Se stai cercando il suono saturo e sfocato di The Piper at the Gates of Dawn, non guardare oltre questi pezzi chiave che erano vitali per il rig di Barrett.

Nota dell'editore: abbiamo incluso collegamenti per i prodotti menzionati nell'articolo. La maggior parte sono disponibili tramite Reverb e il tuo acquisto supporterà Consequence of Sound, una società di media indipendente.

La chitarra

Syd Barrett Mirrored Tele, per gentile concessione di Reverb

"data-medium-file =" https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/07/Syd-Barrett-Mirrored-Tele.jpg?quality=80&w=300 "data-large-file =" https : //consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/07/Syd-Barrett-Mirrored-Tele.jpg? quality = 80 & w = 806 "class =" aligncenter size-full wp-image-1051859 "src =" https : //consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/07/Syd-Barrett-Mirrored-Tele.jpg? quality = 80 "alt =" Syd Barrett Mirrored Tele "larghezza =" 806 "height =" 582 "srcset = "https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/07/Syd-Barrett-Mirrored-Tele.jpg 806w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/07/Syd -Barrett-Mirrored-Tele.jpg? Resize = 300.217 300w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/07/Syd-Barrett-Mirrored-Tele.jpg?resize=768.555 768w "dimensioni =" (larghezza massima: 806px) 100vw, 806px "/><img data-attachment-id = "1051859" data-permalink = "https://consequenceofsound.net/2020/07/pink-floyd-syd-barrett-guitar-tone-gear/syd-barrett-mirrored-tele/ "data-orig-file =" https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/07/Syd-Barrett-Mirrored-Tele.jpg?quality=80 "data-orig-size =" 806.582 "dati -comments-open = "1" data-image-meta = "{" aperture ":" 0 "," credit ":" https://consequenceofsound.net/ "," camera ":" https: // conseguenze del suono. net /", "voce": "https://consequenceofsound.net/", "created_timestamp": "0", "copyright": "https://consequenceofsound.net/", "focal_length": "0", "iso": "0", "shutter_speed": "0", "title": "https://consequenceofsound.net/", "orientamento": "0"} "data-image-title =" Syd Barrett con mirroring Tele "data-image-description ="

Syd Barrett Mirrored Tele, per gentile concessione di Reverb

"data-medium-file =" https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/07/Syd-Barrett-Mirrored-Tele.jpg?quality=80&w=300 "data-large-file =" https : //consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/07/Syd-Barrett-Mirrored-Tele.jpg? quality = 80 & w = 806 "class =" aligncenter size-full wp-image-1051859 "alt =" Syd Barrett Mirrored Tele "larghezza =" 806 "height =" 582 "src =" https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/07/Syd-Barrett-Mirrored-Tele.jpg?quality=80 "srcset = "https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/07/Syd-Barrett-Mirrored-Tele.jpg 806w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/07/Syd -Barrett-Mirrored-Tele.jpg? Resize = 300.217 300w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/07/Syd-Barrett-Mirrored-Tele.jpg?resize=768.555 768w "data-lazy -sizes = "https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/07/Syd-Barrett-Mirrored-Tele.jpg 806w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/07 /Syd-Barrett-Mirrored-Tele.jpg?resize=300.217 300w, ht tps: //consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/07/Syd-Barrett-Mirrored-Tele.jpg? resize = 768.555 768w "/>

Syd Barrett può spesso essere visto fotografato mentre interpretava una Fender Telecaster. Per il Pifferaio sessioni e gli spettacoli alimentati dall'acido della band, la sua ascia di scelta era un Fender Esquire del 1962, noto anche come "Telecaster a specchio". Dopo aver procurato lo strumento nel 1965, Barrett lo rincuorò coprendolo nel film Melinex e aderendo al corpo dischi riflettenti in metallo (per aggiungere un altro componente alle proiezioni sul palco scattate dai Pink Floyd). In quanto moderno equivalente alla rara Esquire, sarà sufficiente una Fender Telecaster di fascia alta o una Squire Affinity Telecaster economica. I collezionisti e i fan di Floyd possono solo sperare che Fender lanci un modello "Mirrored Telecaster", il modello della firma Custom Shop.

L'amp

Balthazar Audio Systems Testa per chitarra Film Noir 50

Barrett ha suonato attraverso un amplificatore Selmer TruVoice Treble n 'Bass durante The Piper at the Gates of Dawn sessioni. Nel 1967, Barrett può anche essere visto suonare una testa di Selmer Stereomaster durante le riprese di "Nick's Boogie". Un altro raro amplificatore del Regno Unito, il Watkins Dominator, era presumibilmente presente alle sessioni di Piper. Ottenere una di queste centrali elettriche britanniche non sarà economico, ma per fortuna, il costruttore di amplificatori di Chicago Balthazar realizza circuiti di fascia alta basati sul Selmer.

Gli effetti

Jext Telez Buzz Tone

L'uso liberale degli effetti di Barrett è veramente rivoluzionario. Al giorno d'oggi, i pedali e gli effetti della chitarra sono onnipresenti e sperimentare una pedaliera può essere altrettanto gratificante quanto suonare la chitarra stessa. "Interstellar Overdrive" è probabilmente il primo esempio di indulgenza della chitarra effettuata. Creando l'atmosfera onirica e lo spettro cosmico è il Binson Echorec, eventualmente abbracciato anche da Gilmour. Il suo ritardo è guidato da un disco multi-head. Come sottolinea Reverb, fortunatamente ci sono alcuni cloni di Echorec come Catalinbread Echorec, Gurus Echosex 2 Delay e Dawner Prince Boonar.

Infine, un impianto di perforazione Barrett non è completo senza una decadente quantità di fuzz. I produttori di pedali della boutique Jext Telez hanno creato The Buzz Tone appositamente per affinare Barrett Pifferaio suono. Il pedale "simile ad un amplificatore" punta ai toni britannici degli amplificatori vintage, creando un fuzz naturale che suona dannatamente convincente se hai $ 325 per il circuito unico nel suo genere. Guarda il video di Reverb sul pedale The Buzz Tone qui sotto.

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *