Catégories
Informazioni

Tom Morello, Immagina Dan Reynolds dei draghi, The Bloody Beetroots e Shea Diamond si alleano per una collaborazione socialmente consapevole

Sebbene la maggior parte delle proteste di giugno in risposta all'assassinio di George Floyd si sia calmata, la lotta rimane. Giustizia per Breonna Taylor e molti altri POC che sono morti a torto per mano della polizia sono ancora richiesti e artisti come Tom Morello, Immagina Dan Reynolds di Dragons, The Bloody Beetroots e attivista Shea Diamond stanno facendo la loro parte con un nuovo collab chiamato "Stand Up".


I testi sono appena velati, con battute tipo “Quando chiamo la polizia mi uccideranno? / Ti uccideranno e basta? /
Quando chiamo la polizia, mi proteggeranno solo perché anch'io ho la pelle bianca? " Il messaggio è chiaro come il giorno.

Tutti e quattro gli artisti doneranno il 100% dei loro proventi da "Stand Up" alle seguenti organizzazioni: NAACP, Conosci il tuo campo dei diritti, Centro di legge sulla povertà del sud, e il Marsha P. Johnson Institute – tutti quanti Morello grandine "stanno facendo un ottimo lavoro nella lotta contro il razzismo, l'ingiustizia e la brutalità della polizia". KIDinaKORNER / Interscope donerà inoltre un importo pari ai diritti d'autore degli artisti derivati ​​dai flussi della traccia per un periodo di 3 anni.

Sulla genesi della canzone, Morello dice:
“Sono cresciuto nella minuscola cittadina bianca e arca conservatrice di Libertyville, Illinois. Quando ero un bambino, qualcuno ha appeso un cappio nel garage della mia famiglia, ci sono state occasionali chiamate in N-word, ecc. Ecc. Il 6 giugno di quest'anno, c'è stata una manifestazione di Black Lives Matter e la marcia in quella stessa città che ha attirato 1.000 persone.

Sembra che i tempi siano un "cambiamento". Sono stato così ispirato quella notte, ho raggiunto Dan da Imagine Dragons. The Bloody Beetroots ed io avevamo evocato una traccia sbattente e nel giro di 24 ore Dan aveva rispedito una voce completa. Abbiamo messo in pista Shea Diamond, una donna transgender nera con una lunga storia di attivismo, e la coalizione è stata completata. "

Reynolds aggiunge l'urgenza della canzone:
"Quando Tom ho contattato Shea Diamond e The Bloody Beetroots su questa traccia. Sono subito salito nella mia stanza e ho scritto / cantato il coro e il verso quel giorno. Questo paese ha certamente bisogno di essere riparato, e credo che ci vorranno persone di ogni parte e colore per risolverlo ”.

The Bloody Beetroots ' Bob Rifo sullo scopo della pista:
“Ero al mio terzo mese di quarantena e stavo aspettando l'occasione giusta per presentarmi per riconnettermi al mondo quando Tom mi ha chiamato a lavorare su "Stand Up". È durante i periodi di agitazione e sconvolgimento che noi musicisti abbiamo la responsabilità di accelerare il cambiamento con un messaggio forte e forte per un presente e un futuro migliori. Oggi possiamo cambiare questo pianeta. Questo è il nostro tempo. Questo è il nostro turno. "

Diamante sull'alleanza e il suo coinvolgimento nella canzone:
"Quando sento gente parlare dell'essere alleati della comunità LGBTQ +, principalmente nella comunità Black e Trans, è quasi ridicolo. Li guardiamo trarre profitto dal nostro dolore, rendendo questi post di solidarietà di livello superficiale, specialmente nella musica. Quando penso a Black Lives Matter e Trans Lives Matter, non puoi vedere alcuna rappresentazione di collaborazioni: molti non condividono mai un post, per non parlare di fare una canzone insieme. Quindi quando ho sentito che Dan Reynolds mi voleva nella sua canzone, ho quasi girato. Non sono stato sorpreso, però – è stato così intenzionale nel condividere post, aiutando a raccogliere fondi all'interno della nostra comunità e altro ancora. Mette davvero la A in alleato !!! Questo è un momento orgoglioso nella storia della musica e mi sento onorato di far parte di una canzone così importante durante questo clima … dobbiamo sapere dove si trovano tutti nella comunità musicale, poiché la musica è uno strumento essenziale che può cambiare il cuore e menti di così tanti ".

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *