Catégories
Informazioni

L'Illinois di Sufjan Stevens racconta una storia di tutti gli uomini che ancora oggi viene scritta

Come inizia la storia dell'America?

Quando incapsula l'essenza del paese in forma musicale, qual è il miglior passo avanti con argomenti così ricchi, ma carichi? I momenti di apertura di una dozzina di album diversi producono una dozzina di risposte diverse, che si tratti di un riff di Tom Morello o di un campione di Boris Gardiner.

Il 5 luglio 2005, è iniziato con una canzone per pianoforte su un UFO.

Per essere più precisi, è un'allegoria biblica tanto plausibile quanto un'introduzione alla civiltà dal punto di vista della vita extraterrestre, rifratta attraverso lo stesso passaggio della storia come la luce di un prisma. Il suo lirismo astratto è eguagliato solo dalla sua presentazione emotiva schietta, come chiavi meravigliose e flauti svolazzanti spingono un coro di voci – tutte dirette da un inconfondibile croato morbido.

Il suo proprietario? Sufjan Stevens. Il suo album? Illinois. L'etica del suo viaggio? Bilanciamento della complessità dell'esperienza americana.

Sufjan Stevens – Utilizzareise

"data-medium-file =" https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?quality=80&w=300 "data-large-file =" https: / /consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?quality=80&w=806 "class =" aligncenter size-large wp-image-1049362 "src =" https: // consequofsound .net / wp-content / uploads / 2020/06 / Sufjan-Stevens-d'usoise.jpg? quality = 80 & w = 806 "alt =" Sufjan Stevens – L'usoise "larghezza =" 806 "height =" 806 "srcset =" https: //consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg 1500w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg ? resize = 800.800 800w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=300.300 300w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads /2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=768.768 768w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=1024,1024 1024w , https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=350.350 350w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan -Stevens-L'usoise.jpg? Resize = 807.807 807w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=123,123 123w, https://consequenceofsound.net /wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=150.150 150w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg? resize = 210.210 210w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=250.250 250w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/ 2020/06 / Sufjan-Stevens-l'acquistoise.jpg? Resize = 189.189 189w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=100.100 100w, https: //consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=50,50 50w, https://consequenceofsound.net/ wp-content / uploads / 2020/06 / Sufjan-Stevens-Acquistoise.jpg? resize = 80,80 80w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg ? resize = 380.380 380w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=398.398 398w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads /2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=400.400 400w "dimensioni =" (larghezza massima: 806px) 100vw, 806px "/><img data-attachment-id = "1049362" data-permalink = "https://consequenceofsound.net/2020/07/july-album-anniversaries-2020/sufjan-stevens-illinoise/" data-orig-file = " https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?quality=80 "data-orig-size =" 1500,1500 "data-commenti-aperto =" 1 " dati-immagini-meta = "{" apertura ":" 0" , "credito": "https://consequenceofsound.net/", "camera": "https://consequenceofsound.net/", "voce": "https://consequenceofsound.net/","created_timestamp":"0","copyright":"https://consequenceofsound.net/","focal_length":"0","iso":"0", "shutter_speed": "0", "title": "https://consequenceofsound.net/", "orientamento": "0"} "data-image-title =" Sufjan Stevens – Utilizzareise "data-image-description = "

Sufjan Stevens – Utilizzareise

"data-medium-file =" https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?quality=80&w=300 "data-large-file =" https: / /consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?quality=80&w=806 "class =" aligncenter size-large wp-image-1049362 "alt =" Sufjan Stevens – l'esercizio " width = "806" height = "806" src = "https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?quality=80&w=806" srcset = "https: //consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg 1500w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg ? resize = 800.800 800w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=300.300 300w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads /2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=768.768 768w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=1024,1024 1024w , https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=350.350 350w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan -Stevens-L'usoise.jpg? Resize = 807.807 807w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=123,123 123w, https://consequenceofsound.net /wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=150.150 150w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg? resize = 210.210 210w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=250.250 250w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/ 2020/06 / Sufjan-Stevens-l'acquistoise.jpg? Resize = 189.189 189w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=100.100 100w, https: //consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=50,50 50w, https://consequenceofsound.net/ wp-content / uploads / 2020/06 / Sufjan-Stevens-Acquistoise.jpg? resize = 80,80 80w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg ? resize = 380.380 380w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=398.398 398w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads /2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=400.400 400w "data-lazy-size =" https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg 1500w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=800.800 800w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06 /Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=300.300 300w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=768.768 768w, https: // consequofsound .net / wp-content / uploads / 2020/06 / Sufjan-Stevens-l'acquistoise.jpg? resize = 1024,1024 1024w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/0 6 / Sufjan-Stevens-l'acquise.jpg? Resize = 350.350 350w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=807.807 807w, https: // consequofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=123,123 123w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise .jpg? resize = 150.150 150w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=210.210 210w, https://consequenceofsound.net/wp-content /uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=250.250 250w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=189,189 189w , https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=100.100 100w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/ Sufjan-Stevens-L'usoise.jpg? Resize = 50,50 50w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg? resize = 80,80 80w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=380.380 380w, https://consequenceofsound.net/wp-content/ uploads / 2020/06 / Sufjan-Stevens-L'usoise.jpg? resize = 398.398 398w, https://consequenceofsound.net/wp-content/uploads/2020/06/Sufjan-Stevens-Illinoise.jpg?resize=400.400 400w " />

Alla luce del 15 ° anniversario dell'album (e della recente uscita di "America", il primo singolo del prossimo lavoro di Stevens L'Ascensione), è il momento opportuno per rivisitare un apice dell'espressione americana moderna.

Come tutti gli album che occupano quel grande guanto, Illinois riflette un'istantanea temporale specifica del Paese. Tra i sentimenti persistenti di eventi come la rielezione di George W. Bush e il cambiamento di paradigma alimentato da Internet nella redditività tradizionale della musica indie (guidata da band da Modest Mouse a Death Cab for Cutie), il 2005 ha offerto una carenza di attività all'interno di entrambi lo stato della cultura americana e un cosmo particolarmente attivo di punti artistici su cui Stevens avrebbe lasciato il segno.

Entrando nell'anno con quattro album alle sue spalle, toccando tutto, dal rock celtico al glitch slanciato, Stevens aveva una concentrazione di impronte digitali su folk e arrangiamenti di canzoni intriganti. Questo abbinamento ha portato al suo più grande successo critico, un'ode di 15 tracce al suo stato di origine nel Michigan – ma non è stato fino a quando Illinois che lo stile di ritratto sonoro di Stevens sarebbe stato realizzato nella sua forma più piena e più celebre di sempre.

Sì, l'album si occupa della particolarità dello Stato della prateria e ha una vasta ricerca su tutti i nomi propri che ne derivano, ma i suoi valori e vizi sono modellati da un'America che Stevens dipinge, non con una tavolozza di ambienti ma uno dei sensi.

04 sufjan stevens cosores Sufjan Stevens Illinois racconta una storia di Everyman che ancora oggi viene scritta

Sufjan Stevens, foto di Philip Cosores

Quindi, come viene raccontata la storia dell'America?

In questa veste, attraverso l'uomo comune – esiste oltre lo stesso Stevens. In un'intervista del 2005, Stevens ha persino consigliato: "Non confonderei la voce di queste canzoni, anche quelle in prima persona, con la voce della mia persona". È più simile all'approssimazione più vicina a una voce americana collettiva, ricavata da documenti sull'immigrazione, libri di storia, aneddoti personali e chat su Internet, tutti alimentati dallo stesso timbro di diffidenza ma dalla volontà di cavalcare la tempesta della moderna vita americana.

Le 22 tracce di Illinois trasforma i cimeli dello stato in uno spazio di galleria, con ogni uomo che assume il ruolo di curatore. Trame della storia ordinarie come la Sears Tower e più esagerate di un serial killer sono tutte considerate ugualmente preziose e ugualmente mature per le mie emozioni che Stevens riesce a catturare con tanta potenza nella sua composizione. Tratta in profondità dal prosaico e suggerisce un filo conduttore tra le vignette apparentemente isolate della tracklist dell'album.

Illinois si svolge in una gamma sonora tanto diversa quanto il suo contenuto. Lo scopo dell'album è tradotto attraverso la musica pop da camera di brani come “Come On! Feel the Usise! ”,“ The Man of Metropolis ”e il“ Prairie Fire ”dedicato a Peoria, che culmina nella leggenda anthemica che è“ Chicago ”. Gli arrangiamenti luminosi e sapientemente composti formano una nave grandiosa, ma autentica, per la storia dello stato, leggendo come opuscoli tanto energici quanto leggermente sfiancati.

Inoltre, tagli di artisti del calibro di "John Wayne Gacy, Jr.", "Jacksonville", "Decatur" e "Predator Wasp" forniscono descrizioni delle persone con cui ogni uomo sente un legame attraverso umili e vibranti coglioni popolari, offrendo alcuni di i momenti più intimi dell'album. In particolare, la giustapposizione degli orribili atti di Gacy viene descritta con una chitarra meravigliosamente dolce, insieme alla timida allusione a un risveglio sessuale al centro della traccia più recente.

Quando il focus dell'album si discosta dalle sue storie principali, lo slancio è sostenuto da un salutare dosaggio di intermezzi. "Mary Todd" completa "Jacksonville", "Night Zombies" isola la sua "String Part", "Decatur" termina in modo accattivante con "One Last 'Whoo-Hoo!" Per il Pullman !! ", e i paesaggi sonori ambientali di" A Conjunction of Drones "e" In This Temple "offrono un senso più lussureggiante di risolutezza.

Peppy com'è, Illinois non evita le sfumature più scure della psiche di ogni uomo, come catturato in "Casimir Pulaski Day", un inno a un amico in ritardo e la crisi di ciò che trova essere la stessa fede insignificante incorporata nel passato americano, accanto al desolato immagine dell'apocalisse cristiana dipinta da "The Seer's Tower".

Con la progressione dell'album, scopriamo che non c'è una sola luce che Stevens vede Illinois in. No, le sue storie hanno una vasta gamma di emozioni dal dolore e dalla critica alla festa e all'ottimismo, e funziona così bene perché Stevens usa il suo tono sicuro come un filo conduttore comune.

nina corcoran sufjan stevens 01 Sufjan Stevens Illinois racconta una storia di tutti gli uomini che ancora oggi viene scritta

Sufjan Stevens, foto di Nina Corcoran

Illinois è un album modellato dai molti cappelli di suono e storia che indossa per illustrare il suo interscambio centrale tra i fattori dell'America. Mentre Sufjan Stevens è uno in una vasta stirpe di artisti con qualcosa da dire su questo paese, l'equilibrio nel suo tono empatico e il suo addomesticamento di grandezza è ciò che influenza ciò che dice e come lo dice.

Il 5 luglio 2005, il paese dipinto da Stevens presentava un sapore realistico della moderna Americana. Il 5 luglio 2020, è evidente che il paese in cui viviamo è più che abituato a quel gusto.

L'esperienza americana di oggi arriva preconfezionata con i fini più turbolenti della complessità del paese e se si tratta di una spinta organizzata per ciò che è giusto o l'ultima oasi di indignazione, l'esperienza ha trovato una crescente definizione all'interno dello spazio tra ciò che rappresenta e ciò che perdona.

Il crescendo finale di Illinois, vedere ogni uomo che inizia la sua prossima avventura nella "grande risata dell'umanità", accompagnato da una trionfale fanfara, è una risoluzione che sembra fuori portata in una certa misura. Se c'è una "grande risata" che ci governa, può benissimo esistere per placare un "grande grido" per i nostri disordini.

Però, Illinois lavora per essere nulla se non veritiero dei valori di un paese modernizzato, e anche se l'interpretazione di Stevens esiste come un faro distante, c'è qualcosa di vitale da trovare nell'armonia del riconoscimento dell'album che la nostra oscurità e luce sono ugualmente elementali, fermamente forze comunali. Come dice "The Man of Metropolis": "Celebriamo il nostro senso reciproco / Abbiamo molto da darci l'un l'altro".

Inutile dire che nessun cantautore di questa generazione potrebbe domare la bestia che è la storia dell'America come Sufjan Stevens, ma non finisce con la sua odissea di 74 minuti – continua in noi. Illinois è un racconto scritto da tutti in ognuno di noi, e viene ancora scritto in questo momento, il che pone una domanda: come continuerà la storia dell'America?

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *