Catégories
Informazioni

Justin Bieber cita in giudizio accusatori di aggressione per diffamazione

All'inizio di questa settimana, due utenti di social media hanno accusato Justin Bieber di violenza sessuale. Bieber si difese, sostenendo che le storie erano "di fatto impossibili". Ora, secondo TMZ, sta facendo causa per $ 20 milioni di danni – $ 10 milioni per ogni storia – sostenendo diffamazione.

Le due presunte vittime vanno da "Danielle" e "Kadi" online. Danielle afferma che Bieber l'ha violentata il 9 marzo 2014, nella sua stanza al Four Seasons Hotel. In risposta, Bieber ha prodotto una ricevuta per un Airbnb quella notte, dove afferma di essere rimasto con la sua allora fidanzata Selena Gomez. La pop star afferma che Danielle ha inventato questa storia sulla base di notizie pubbliche che ha mangiato al ristorante Four Seasons il giorno successivo, il 10 marzo. Bieber ha raccolto prove a sostegno del suo lato della storia in una serie di tweet il 21 giugno 2020.

Per quanto riguarda Kadi, afferma che Bieber l'ha aggredita alle 2:30 del 5 maggio 2015, nel Langham Hotel di New York. Questo sarebbe stato dopo la conclusione del Met Gala, a cui Bieber ammette di aver partecipato. Ma il cantante definisce questo racconto "una bufala elaborata", e ancora una volta professa di possedere prove documentali che contraddicono la storia. Secondo quanto riferito, Bieber è andato a un after-party privato fino alle 4 del mattino, quando è stato fotografato a patrocinare una bancarella di hot dog. Per questo motivo, afferma che l'assalto alle 2:30 è "un'impossibilità – una fabbricazione povera, ma dannosa".

Senza ulteriori prove, è difficile affermare definitivamente che l'alterazione delle 2:30 è in realtà una "impossibilità" – dopo tutto, le persone possono lasciare e ricongiungersi alle parti – sebbene il team legale di Bieber abbia trovato una sorta di convalida nel feed Twitter di Kadi. Presumibilmente, Kadi ha twittato che non aveva mai incontrato Bieber dopo la data in cui ora afferma di essere stata aggredita. Al momento, Bieber non ha reso pubbliche queste prove particolari, quindi è difficile giudicare la loro veridicità.

Secondo quanto riferito, la causa afferma che i due account sui social media sono effettivamente gestiti dalla stessa persona o, almeno, rappresentano una campagna coordinata per rovinare la reputazione di Bieber.

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *