Catégories
Informazioni

Beta Nightclub chiuso indefinitamente per violazione delle norme sanitarie COVID-19 della città

Beta Nightclub a Denver ha visto la sua giusta dose di problemi negli ultimi due anni. Dopo aver chiuso i battenti per la prima volta a dicembre 2018, è stato preso in giro come Beta 2.0 quasi un anno dopo. Tuttavia, dopo un'ispezione fallita che ha rovinato la sua apertura graduale e un altro tentativo di un altro marchio, COVID-19 ha colpito e interrotto tutti i piani per la riapertura completa del club.


Tuttavia, ciò non fermerebbe il "piccolo club che potrebbe" e la Beta ha pianificato di riaprire di nuovo durante il COVID, il maltrattamento sociale e le maschere facciali sarebbero dannati. Ora, il club è stato ordinato di chiudere a tempo indeterminato dal Dipartimento di sanità pubblica e ambiente di Denver per aver violato ripetutamente l'ordine Safer-At-Home della città.

“Abbiamo fatto tutto il possibile, sai, per conformarci. Ci sono alcuni clienti che non vogliono mantenere le proprie maschere o attenersi al distanziamento sociale e ora stiamo soffrendo. Siamo stati chiusi ", ha detto Valentes Corleons, il proprietario del Beta Nightclub, che si trova vicino alle strade del 19 ° e Blake.

Tuttavia, il video ottenuto dai FOX31 Problem Solvers "mostra il club pieno di gente sulla pista da ballo e al bar, con maschera minima e nessuna distanza sociale", scrive KDVR.

Corleons ritiene che la città abbia preso di mira il suo locale "a causa del tipo di musica che suono e della folla che attiro", ma altri club come Temple, Church, Club Vinyl e altri non hanno avuto questo problema. Beta ha avuto una miriade di problemi da quando Corleons e l'investitore di maggioranza nella ristrutturazione, Hussam Kayali, hanno acquisito la proprietà.

DDPHE ha già emesso una citazione del club il 16 giugno per aver violato l'ordine di salute pubblica della città per operare come bar dopo aver ricevuto 11 denunce da parte del pubblico. Nei giorni seguenti, il dipartimento della città apparentemente "ha lavorato a stretto contatto" con il club per soddisfare le esigenze dell'ordine di sanità pubblica. Corleons dice che sabato scorso ha allontanato 700 persone per mantenere la capacità a 100, ma anche in quel momento non poteva tenere la folla dentro per seguire le regole di un T.

“Ogni volta che qualcuno ha provato a ballare, ha cercato di alzarsi, abbiamo chiesto loro: 'Per favore, questa è la regola. Per favore, rispetta. "Sai, abbiamo fatto del nostro meglio", ha detto.

KDVR scrive, "Corleons ha affermato di aver assunto 22 guardie di sicurezza per far rispettare le regole, ma ha dichiarato di essere stato messo in una situazione difficile perché" La sicurezza non può mettere le mani su di loro (clienti) ".

Corleons è in grado di appellarsi contro la decisione del Comune.

via KDVR | Foto via

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *