Catégories
Informazioni

Steve Aoki, The Weeknd e altri ancora si uniscono alla crescente lista di artisti che firmano una lettera aperta per rimborsare la polizia

Nel mezzo di una pandemia mondiale in corso, gli Stati Uniti in questo momento stanno lottando per i diritti dei neri americani in risposta al brutale omicidio di George Floyd da parte del dipartimento di polizia di Minneapolis. Mentre le proteste continuano nella loro seconda settimana, il collettivo Movimento 4 Black Lives, una coalizione di oltre 100 organizzazioni per i diritti neri, ha scritto una lettera aperta per ridurre le spese della polizia nell'ambito dell'iniziativa "cinque giorni di azioni".


La lettera è arrivata all'inizio di questa settimana in collaborazione con #BlackOutTuesday e #TheShowMustBePaused, una campagna di base all'interno dell'industria musicale per mettere in pausa il lavoro martedì 2 giugno e "riconnettersi con la nostra comunità".

Ha parlato con il cofondatore di Movement 4 Black Lives Patrisse Cullors Varietà e ha spiegato la richiesta della coalizione di respingere le forze dell'ordine.

“Sì, una richiesta di rimborso significa essenzialmente, in quali luoghi le forze dell'ordine hanno denaro che non è necessario? Le forze dell'ordine non dovrebbero essere il primo soccorritore per le crisi di salute mentale, non dovrebbero essere i primi soccorritori per l'abuso di droghe e alcol; vi è un numero significativo di crisi di salute pubblica a cui le forze dell'ordine sono costrette a essere i primi soccorritori, ma non dovrebbero esserlo, e potremmo effettivamente riallocare quei dollari e restituirli alla comunità. Sto parlando della rinegoziazione di dove privilegiamo i nostri soldi. In questo momento sono principalmente prigioni e polizia, e vogliamo riallocare quei dollari e inserirli nella comunità ".

Finora, la lettera è stata firmata da un certo numero di personaggi famosi, tra cui John Legend, Common, the Weeknd, Lizzo, Jane Fonda, Steve Aoki, Megan Rapinoe, Yada Shahidi, Talib Kweli, Natalie Portman, America Ferrera , Brie Larson e Taraji P. Henson e Anthony Romero, direttore esecutivo dell'ACLU.

Leggi la lettera qui.

LUOGHI DA DONARE:

Minnesota Freedom Fund

Fondo commemorativo del George Floyd

Corro con Maud

Black Visions Collective

Recupera il blocco

Campagna Zero

Comunità unite contro la brutalità della polizia

Black Lives Matter

Fondo di difesa legale NAACP

Unione delle libertà civili americane

FIRMA UNA PETIZIONE:

Giustizia per George Floyd su change.org

Dalla pagina della petizione: "Stiamo cercando di attirare l'attenzione del sindaco Jacob Frey e del procuratore distrettuale Mike Freeman per implorare che gli ufficiali coinvolti in questa disgustosa situazione vengano licenziati e che le accuse vengano immediatamente depositate".

#JusticeforFloyd su act.colorofchange.org

Dalla lettera di petizione: “Sono indignato e disturbato dall'uccisione di George Floyd da parte degli agenti del dipartimento di polizia di Minneapolis. Per sette minuti, George Floyd e gli astanti hanno gridato e supplicato per la sua vita mentre i tuoi ufficiali lo hanno soffocato a morte in pieno giorno. Questo è un atto di violenza della polizia commesso su un uomo nero innocente e disarmato. Nessuno merita quello che è successo a George. E sta a te garantire giustizia. Chiedo a voi, il sindaco, di 1) bloccare le loro pensioni e 2) vietare loro di diventare mai più agenti di polizia. E il procuratore della contea Freeman e il procuratore generale Ellison devono immediatamente accusare tutti e quattro gli agenti di omicidio. Contiamo su di te per garantire giustizia alla sua famiglia.

STATO DI CONTATTO E LEADER LOCALI:

Contatta i rappresentanti per chiedere giustizia e responsabilità. Trova le informazioni di contatto ai link seguenti:

Governatore del Minnesota Tim Walz

Il sindaco di Minneapolis Jacob Frey

Il procuratore distrettuale di Minneapolis Mike Freeman

via Variety, Rolling Stone | Foto via Rukes.com

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *