Catégories
Informazioni

Anonimo colpisce gli scanner della polizia per giocare a "Fuck Tha Police" di N.W.A.

N.w.a.

Mentre le proteste per la morte di George Floyd e la brutalità della polizia normalizzata continuano in una nuova settimana, abbiamo visto di tutto, dalle celebrità in marcia per le strade ai remix sordomuti dei discorsi di Martin Luther King Jr.. Durante il fine settimana, il noto gruppo di hacker Anonymous si è unito alla mischia toccando le radio del Dipartimento di Polizia di Chicago e suonando "Fuck Tha Police" di N.W.A.

Sabato scorso, il famigerato gruppo di hacker è tornato sui social media annunciare la loro solidarietà con i manifestanti che combattono il razzismo e la corruzione negli Stati Uniti. "Se la polizia non riesce a trattenersi e sta sparando ai giornalisti, prendendo a calci i manifestanti, dando pugni ai manifestanti e impegnandosi nella violenza – come si può aspettare che le persone si trattengano? Le persone hanno finito per essere brutalizzate e assassinate " tweeted. Poco dopo, "Fuck Tha Police" potrebbe essere ascoltato dagli scanner della polizia.

Più tardi, domenica sera, qualcuno ha bloccato lo scanner della polizia di Chicago suonando anche il brano "Chocolate Rain" di Tay Zonday. Non è chiaro se Anonimo sia stato responsabile di questo scoppio di storia delle relazioni razziali o no, ma a prescindere da chi sia il responsabile, è stata un'intrusione altrettanto inaspettata e benvenuta come il N.W.A. taglio. Guarda i filmati di entrambi i brani trasmessi sulla radio della CPD di seguito.

Mentre le proteste che chiedevano giustizia per Floyd erano originariamente iniziate a Minneapolis, dove si è verificato il suo omicidio, da allora si sono diffuse in tutto il paese e, in qualche modo, anche in tutto il mondo. Durante il fine settimana, gli stan K-pop hanno usato il loro fandom per bloccare l'app iWatch del dipartimento di polizia di Dallas con i video di FanCam. Si scopre che una conoscenza eccessiva della tecnologia musicale può essere utilizzata per sempre.

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *