Catégories
Informazioni

Mick Jagger risponde a Paul McCartney nel dibattito sulle bande

In una chiacchierata con Howard Stern all'inizio di questo mese, Paul McCartney ha parlato dell'eredità di The Beatles e dei Rolling Stones – o più specificamente, del perché i Fab Four “erano migliori”. Ora, Mick Jagger si è unito al dibattito e ha risposto a Macca, vantandosi con orgoglio che gli Stones fossero un "grande concerto" e una band "arena" in un modo in cui i Beatles non lo sono mai stati.

Nella conversazione iniziale di McCartney con Stern, sostenne che i Beatles erano musicalmente più eclettici e vocalmente versatili rispetto a The Stones. "Quando scrivono cose, hanno a che fare con il blues. Abbiamo avuto un po 'più di influenze ", ha detto il 77enne Beatle.

Suggerì anche che i Beatles erano pionieri mentre The Stones li seguiva semplicemente. "Abbiamo iniziato a notare che, qualunque cosa abbiamo fatto, The Stones lo ha fatto poco dopo." Tuttavia, McCartney si è assicurato di sottolineare che pensava Jagger & co. erano un "gruppo fantastico. Vado a vederli ogni volta che escono perché sono solo una band fantastica. "

Anche Jagger ha cercato di chiarire le cose nella sua intervista con Zane Lowe di Apple Music. "È così divertente, è un tesoro", ha detto il frontman in risposta ai commenti di McCartney (via NME). "Non c'è ovviamente concorrenza." Tuttavia, Jagger aveva chiaramente le sue opinioni su tutto il discorso Beatles vs. Stones, rilevando una grande differenza tra i due atti.

Considerando che gli Stones hanno continuato a suonare importanti tour mondiali – fino ad oggi – i Beatles sono spariti da tempo. "La grande differenza, tuttavia, è e in qualche modo un po 'seriamente, è che i Rolling Stones sono una grande band da concerto in altri decenni e in altre aree in cui i Beatles non hanno mai fatto un tour nell'arena, Madison Square Garden con un sistema audio decente", spiegò Jagger. "Si sono lasciati prima che iniziasse l'attività, quella dei tour per davvero."

Il frontman 76enne ha aggiunto,

“Così l'attività iniziò nel 1969 e i Beatles non lo sperimentarono mai. Hanno fatto un grande concerto e io ero lì, allo stadio Shea. Hanno fatto quel concerto allo stadio. Ma gli Stones sono andati avanti, abbiamo iniziato a fare concerti negli stadi negli anni '70 e (li stiamo ancora facendo). Questa è la vera grande differenza tra queste due band. Per fortuna, una band sta ancora suonando negli stadi e l'altra band non esiste ".

Non ha torto sul fatto che The Stones sia ancora in giro e prospero. In effetti, proprio ieri hanno pubblicato l'ottimo singolo "Living in a Ghost Town", che senza dubbio suoneranno dal vivo una volta tornati sulla strada dopo la pandemia. Inoltre, nella stessa chat con Zane Lowe, il gruppo Keith Richards ha dichiarato di avere già "5 o 6 tracce" nelle opere per il loro nuovo album.

Anche se i Beatles non sono più fisicamente in giro, il loro spirito è ancora vivo e vegeto, portato avanti dai membri sopravvissuti Macca e Ringo Starr, che organizzano spesso i loro tour nell'arena. Questo fine settimana c'è persino un cantante globale di Sottomarino giallo sta succedendo su YouTube.

Guarda l'intervista di Apple Music di Jagger qui sotto, seguita dall'ultima canzone degli Stones.

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *