Catégories
Informazioni

Non c'è dubbio che cerchi un semplice tipo di vita al ritorno di Saturno

È sempre stato notoriamente difficile per una band seguire un album di grande successo a sorpresa. La posta in gioco è alta e la pressione è alta, con fan e critici allo stesso modo che aspettano con fiato sospeso – si spera di cantare le sue lodi ma possibilmente di separarlo.

Tale era il caso di No Doubt sulla scia del loro record del 1995, Tragic Kingdom, che aveva fatto esplodere in un modo che il giovane quintetto di Anaheim, in California, non avrebbe mai potuto prevedere. Anche se era il loro terzo album in studio, Tragic Kingdom ha indubbiamente messo la band (composta dal tastierista Eric Stefani, dalla cantante Gwen Stefani, dal bassista Tony Kanal, dal chitarrista Tom Dumont e dal batterista e percussionista Adrian Young) sulla mappa. Rilasciato da Trauma Records e Interscope Records, l'album ha ottenuto nomination ai No Doubt Grammy, milioni di vendite di album e singoli singoli grafici.

In breve, sarebbe un atto difficile da seguire – e "difficile" è proprio ciò che fa Ritorno di Saturno dimostrato essere.

Molto era successo tra i due album. Tragic Kingdom presenta testi che luccicano tra i frammenti del post-break-break-heart di Gwen Stefani con il compagno di band Tony Kanal inserito in piste ska soleggiate adatte allo skanking. Ora, aveva una relazione, ancora e ancora, con il frontman di Bush, Gavin Rossdale. (Era l'ispirazione per Ritorno di SaturnoIl primo singolo, "Ex-Girlfriend", e diede a Stefani l'idea del titolo dell'album. I membri della band stavano crescendo, avevano trent'anni e acquistavano grandi case nelle colline di Hollywood.

Ci sono voluti due anni turbolenti per creare Ritorno di Saturno. Nessun dubbio aveva appena concluso un tour di due anni e mezzo, Eric Stefani lasciò la band e Gwen stava vivendo un periodo di blocco dello scrittore. Hanno attraversato tre produttori prima di approdare con Glen Ballard, che aveva prodotto l'album multi-platino del 1995 di Alanis Morissette, Pillola frastagliata. (L'ex membro dei Talking Heads Jerry Harrison ha prodotto "New", il primo singolo dell'album, e Ballard ha prodotto "Too Late (Instrumental)" con Tragic Kingdom produttore Matthew Wilder.)

Ritorno di Saturno ha illustrato una poliedricità musicale che si è avventurata ben oltre lo ska. L'album rimbalza dal reggae al pop futuristico dallo ska-punk allo swing, con una forte dose di nuova ondata in tutto.

Alla fine, il testo è arrivato. Su Ritorno di Saturno, Stefani scrive senza batter ciglio di desiderio e ambiguità, ma con cauto ottimismo che la felicità è ancora alla sua portata. Riflette pesantemente su come pensava che sarebbe stata la sua vita adulta e su quale fama l'avesse lanciata. Dopotutto, adesso era una superstar in buona fede – con una canotta sulla copertina di ROTAZIONE, tingendosi i capelli di My Little Pony rosa e ispirando le giovani ragazze bianche in tutto il paese a mettere la bindis tra le sopracciglia arricciate. (Una delle prime manifestazioni pubbliche di appropriazione culturale di Stefani, ma non l'ultima.)

Ritorno di Saturno uscì nella primavera di un nuovo decennio, un nuovo secolo, un nuovo millennio (Y2K!). Sembravano lontani anni luce dal 1995. Ma mentre l'album mostra la band espandersi per tracciare un nuovo territorio ed esplorare nuove frontiere, il cantautorato di Stefani rivela il suo desiderio per i tropi di un tempo più semplice.

Alcuni potrebbero aver visto i testi dell'album come una brusca partenza da Tragic Kingdom. Dopotutto, Stefani aveva dimostrato di essere in grado di reggere il confronto e far scuotere una folla forte come chiunque altro. Sebbene non fosse esattamente in linea con il movimento antisommossa che era emerso anche dagli anni '90 (secondo quanto riferito la frontwoman dei Hole Courtney Love una volta in modo irriverente la chiamava "cheerleader"), in un certo senso, non era contraria a artisti del calibro di Kathleen Hannah e Kat Bjelland: erano tutte donne che dicevano quello che volevano, senza vergogna o parole tritate.

L'album inizia con l'inno incisivo "Ex-Girlfriend". (Kanal interpreta l'ex nel video, come fa spesso.) In una svolta presciosa, Stefani ha scritto la canzone non su Kanal ma su Rossdale, la sua nuova musa ritrovata. "Simple Kind of Life" quindi rallenta le cose mentre Stefani canticchia spudoratamente su come una volta desiderava "un uomo semplice", in modo che potesse essere una moglie (al passato), prima di lamentarsi, "Ora tutte quelle cose semplici sono semplicemente troppo complicato per la mia vita. "

Stefani non è timida nell'esprimere i suoi desideri per il matrimonio e la maternità. In "Six Feet Under", è apparentemente lamentosa di dover assumere il controllo delle nascite: "Inconsciamente motivata / Istinto naturale / Modifica la natura per il piacere / Ortociclina". (Il video di "Simple Kind of Life" mostra un gigantesco pacchetto di pillole anticoncezionali illuminato sullo sfondo mentre canta: "Ho sempre pensato di essere una mamma / A volte vorrei un errore.")

I critici hanno salutato Ritorno di Saturno con accoglienza calda, generalmente favorevole. Spettacolo settimanale ha detto che l'album "ha abbastanza grinta matura in sella per soddisfare". Village Voice classificato come un C-plus. Rolling Stone l'ha definito "un seguito da superstar che non solo migliora il suo predecessore, ma si allontana radicalmente da esso". AllMusic ha detto: "È melodico, ma ingannevolmente complesso; può sembrare schiumoso, ma non è mai frivolo. "

Questo sembra un trionfo particolare, dato quanto i critici maschili all'epoca si sentissero a proprio agio nel valutare l'album nel contesto del personaggio più grande della vita di Stefani e dei testi crudi e confessionali. Molte recensioni, come quella di NME, prendi a pugni la vita personale della cantante che si trasforma in una vera condiscendenza: "Il povero vecchio Gwen Stefani, frontwoman in No Doubt e di nuovo, la fidanzata di Bush del Gavin Rossdale di Bush, ha molto da imparare".

Il nome dell'album funge da sommatoria appropriata del suo tema generale. Il ritorno di Saturno è un concetto astrologico considerato un rito cosmico di passaggio, un momento in cui il pianeta ritorna nello stesso posto nel cielo che era quando sei nato. Un ritorno di Saturno di solito avviene alla fine degli anni '20, già un comune crocevia di riflessione e domande esistenziali. In "Artificial Sweetener", la traccia i cui testi comprendono il titolo dell'album, vediamo che l'incertezza si è chiarita attraverso linee come "Sono solo sicuro di non esserne sicuro" e "Chi c'è dietro tutto adesso? / Chi è l'autore? ”

Ma non tutto è un tale mistero. In "Marry Me", Stefani dice, "Non mi dispiacerebbe se il mio nome cambiasse in Mrs./ Questo è un lato, il mio lato convenzionale / Un'attrazione per la tradizione, la mia disposizione vintage", prima di cantare piangendo "Chi sarà / Quello per sposarmi? ” (Rossdale ha chiamato il testo della canzone "Kind of a sledgehammer of a hint.")

Mazza o no, ha ricevuto il messaggio. Stefani e Rossdale si sono sposati a Londra nel 2002, due anni dopo Ritorno di SaturnoRilascio. Durante la loro relazione di 14 anni, hanno avuto tre figli, Stefani ha intrapreso la sua carriera musicale da solista, ha lanciato la sua linea di moda, si è immerso nella recitazione cinematografica, quindi ha ottenuto un posto come allenatore nello show televisivo della rete La voce.

Forse sai cosa è successo dopo o forse no. Il matrimonio di Stefani e Rossdale è esploso nel 2016 tra le voci che Rossdale ha tradito. No Doubt ha pubblicato altri due nuovi album, Roccia costante nel 2001 e Spingi e sposta nel 2012, poi è andato in pausa indefinita. Kanal, Dumont e Young si sono avventurati nei loro progetti solisti, collaborazioni e produzioni. Sul set di Stefani ha incontrato il suo ex fidanzato, la cantante country Blake Shelton La voce. Il rocker biondo candeggina che si innamora del crooner dell'Oklahoma che indossa uno stivale da cowboy ha causato molti fan di vecchia data a grattarsi la testa, ma se fai girare l'album di No Doubt 2000 e davvero ascolta, inizia a dare un senso. Inferno, sembra quasi manifestarsi.

Su Ritorno di Saturno, Stefani chiede il suo stile di rivoluzione femminista – uno in cui può essere un'artista superstar e una magnate degli affari mentre si crogiola nei ruoli di maternità, collaborazione romantica e tutti gli altri pezzi che compongono la sua idea di un semplice tipo di vita.

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *